• Lun. Set 28th, 2020

FARAFINA'S VOICE

"La cultura non fa le persone. Sono le persone a fare la cultura. Il razzismo non dovrebbe esistere, però non vinci un biscotto se lo combatti" – Chimamanda Ngozie Adichie

Black Panther: uno degli attori al centro di uno scandalo a luci rosse

Finita l’ora dell’orgoglio nazionale per Patrick Mutukwa. Il giovane attore di origini gambiesi, che ha coperto il ruolo di uno dei guerrieri della tribù Border in Black Panther, è oggi il bersaglio degli utenti di internet dopo che alcuni dei suoi video e delle sue foto sono stati diffusi sul web.
IMG-20180418-WA0000.jpg
Sulle immagini compromettenti divulgate da un ricattatore, appare un Patrick nudo o coperto solo da intimi sexy. Nascono così i pettegolezzi su una sua possibile omosessualità e su una sua carriera di attore per film rossi.
Ma secondo la sua responsabile di comunicazione, Mutukwa non è mai stato un attore di pornografia gay come vogliono far credere queste voci. Se da un lato conferma l’autenticità del materiale divulgato, dall’altro afferma che quelle immagini sono state riprese nel 2014 per l’allora fidanzata dell’attore.
“Ciò che ha fatto nel passato non ha niente a che vedere con ciò che ha realizzato e che continua a realizzare. È un grande orgoglio per la Zambia e lavora molto per rendere il paese e i suoi cittadini fieri”, scrive la sua responsabile sul suo sito. La polemica è stata resa particolarmente molto più accesa per via della recente lode del Ministero dell’orientamento della nazione e degli affari religiosi, che essendo contro l’omosessualità, ha di recente vietato le bambole sessuali nel paese.
L’attore assalito ha sollecitato il perdono dei suoi fan con queste parole pubblicate sulla sua pagina Facebook: “Scuse. è l’unica cosa ho da offrire. Nessuna parola stravagante, solo scuse. Chiedo scusa alle persone ferite per via degli sbagli che ho fatto nel passato. Vi posso assicurare che non sono più quell’uomo”.
Andress kouakou

Andress Kouakou

Andress Kouakou

Dottoressa in Mediazione linguistica e in Giornalismo e cultura editoriale, Andress Kouakou è nata in Costa d'Avorio dove ha trascorso una parte della sua adolescenza. Si è poi trasferita in Italia, all'età di 14 anni tramite ricongiungimento famigliare, dove ha proseguito la sua formazione scolastica. Prima di abbracciare il sogno delle parole, aveva scelto l'ambito meccanico nel quale ha conseguito il diploma. Un perito meccanico che sceglie le lingue, possiamo dire che la sua è una vera e propria riconversione ;) Ha così concluso il suo percorso universitario con un tirocinio a Parigi in una web radio dove ha acquisito competenze orali e tecniche.

Dai, lascia un tuo parere!