• Lun. Set 28th, 2020

FARAFINA'S VOICE

"La cultura non fa le persone. Sono le persone a fare la cultura. Il razzismo non dovrebbe esistere, però non vinci un biscotto se lo combatti" – Chimamanda Ngozie Adichie

Anche quest’anno ci sarà l’appuntamento annuale all’insegna di libri, di lettura e della letteratura internazionale: Bookcity Milano. L’ottava edizione che si svolgerà dal 13 al 17 novembre , con più di 3000 autori italiani ed internazionali ospitati, avrà per la prima volta un focus tematico dedicato alle Afriche con relativa premiazione. Il Premio Speciale Afriche andrà alla scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie.

Nell’Afro book di oggi vi proponiamo la sua opera, Quella cosa intorno al collo, in cui l’autrice delinea una società patriarcale dilaniata da scontri religiosi, corruzione politica, omicidi, brutalità e maschilismo. Racconta le storie di vita intima di vari personaggi di due mondi diversi, la Nigeria e gli USA: una ragazze che con l’aiuto di una sconosciuta riesce a fuggire da un’esplosione di odio religioso; un’altra costretta al matrimonio scopre che cosa significa essere moglie di un medico in America; un professore che rincontra un amico creduto morto da molti anni; delle difficoltà dell’emigrazione che molto spesso non è detto che assicuri una vita felice così come molti credono prima di partire; di quella cosa intorno al collo, quel soffocante senso di solitudine e di non appartenenza.

Dai, lascia un tuo parere!