I cento pozzi di Salaga |Ayesha Harruna Attah

“Le carovane arrivavano all’alba. Le carovane arrivavano quando il sole era altissimo nel cielo. Le carovane arrivavano quando la mezzanotte aveva avvolto ogni cosa in un blu vellutato. L’unica cosa certa è che sarebbero arrivate prima della fine della stagione secca. Adesso, però, non era più così”.

Wurche è una principessa mascolina e selvatica. Abituata a comandare, sogna di governare insieme al padre e ai fratelli, per risolvere i conflitti interni e contrastare le rappresaglie degli europei, ma per suggellare un’alleanza viene data in sposa. Aminah è timida e sensuale, cucina per le carovane di passaggio, e le piace creare cose con le mani; sogna di cucire scarpe come suo padre e viaggiare per venderle. Le loro strade si incrociano a Salaga, la città degli schiavi, quando durante la guerra nell’Africa precoloniale i mercanti di schiavi vi portano il loro bottino. Salaga, la città dai cento pozzi. I sogni e il destino di due donne tanto diverse (principessa e schiava), s’infrangono ma entrambe hanno in comune una cosa: conquistarsi la libertà.

Interessante? allora metti Like e seguici

Be the first to comment

Dai, lascia un tuo parere!