Bamako, museo a cielo aperto

La biennale di Bamako (Mali) della fotografia africana Les Rencontres de Bamako ha celebrato a gennaio (dal 6 al 31) il suo 25esimo anniversario. Questo è uno dei più prestigiosi festival della fotografia, che si tiene in Africa e quest’anno ha portato alla raccolta ben 85 fotografi della diaspora africana come Adji Dieye con la sua Maggi stock cube, il camerunese Antoine Ngolké Doo, Fatoumata Diabate, Omoregie Osakpolor’s e altri.

Il festival Les Rencontres de Bamako, organizzato dal ministero della cultura e dall’istituto d’arte Francese, prese vita dal 1994 con lo scopo di promuovere le varie tendenze nella fotografia contemporanea e dei video africani e creare scambi internazionali. Con questo scopo internazionale, l’evento culturale si focalizza sull’incontro tra vari artisti professionisti, workshop, proiezioni pubbliche e esposizioni, che fungono da catalizzatori per gli artisti del continente, il pubblico, i curatori, i media e i collezionisti.

Questo festival vede la collaborazione con un grande ed eterogeneo gruppo di patner locali ed internazionali come musei, gallerie, fondazioni, centri d’arte, scuole d’arte, associazioni culturali e tanto altro per esporre varie opere in giro per la città. Insomma Bamako viene trasforma in una città da expo.

**Per motivi di copyright non riusciamo a mostrarvi alcune opere fotografiche

Interessante? allora metti Like e seguici
Niamke N. Lynda
About Niamke N. Lynda 98 Articles
Dottoressa in Lingue e culture per l’editoria e in Giornalismo e cultura editoriale, Lynda è nata in Costa d'Avorio da madre ivoriana e padre ghanese. Trasferitasi in Italia all'età di 8 anni, vi ha seguito tutta la sua formazione scolastica. Il suo amore per l'Africa, le ha fatto decidere di fare un'esperienza in Ghana, dove ha perfezionato quelle che sono le sue conoscenze e competenze orali e tecniche nell'ambito del giornalismo.

Be the first to comment

Dai, lascia un tuo parere!