• Dom. Giu 26th, 2022

FARAFINA'S VOICE

"La cultura non fa le persone. Sono le persone a fare la cultura. Il razzismo non dovrebbe esistere, però non vinci un biscotto se lo combatti" – Chimamanda Ngozie Adichie

La signora in foto è Theodosia Salome Abena Kumea Okoh, madre della bandiera dello stato del Ghana, adottata dal giorno dell’indipendenza nel 1957.

Nasce ad Asihene, Wenchi nel 1922 ed è un insegnante e artista a tutto tondo con tante opere esposte in varie parti del mondo: schizzi e dipinti ad acquerello, dipinti ad olio e molti collage di piume e steli di mais. È meglio conosciuta nel mondo dell’arte per il suo design della bandiera nazionale del Ghana, un design che è stato poi modello per diversi paesi africani.

Anche il mondo dello sport vanta la sua presenza, infatti qui è nota per il suo ruolo di ex presidente della federazione di Hockey ghanese; ruolo ottenuto grazie al suo contributo nella realizzazione del campo nazionale di hockey su prato. È stata anche una mecenate della Ghana Sports Writers Association of Ghana (SWAG), organismo professionale nato nel 1968 che comprende giornalisti sportivi, analisti, commentatori e associazioni sportive riconosciute in Ghana e che anualmente premia le migliori personalità sportive, club e istituzioni di cooperazione del Ghana coinvolte nello sviluppo e nella promozione dello sport.

Theodosia Salome Okoh ha pubblicato per la prima volta le sue memorie sotto forma di un’autobiografia per il suo 80° compleanno nel 2002, biografia che è stata poi rivista e aggiornata per il suo 90° compleanno nel 2012. L’ autobiografia è stata scritta come un saggio storico informativo per dare a qualsiasi lettore uno sguardo su com’era la vita all’inizio di questo secolo, specialmente per quelle famiglie che vivevano nell’entroterra e nelle aree rurali del Ghana. Lo scritto mostra la resilienza e determinazione di una donna a sfruttare al meglio le proprie circostanze, non importa quanto desolanti per lasciare la propria impronta nella storia ed è una testimonianza che i giovani di oggi possono fare lo stesso se non meglio.

Lynda Niamke

Dottoressa in Lingue e culture per l’editoria e in Giornalismo e cultura editoriale, Lynda è nata in Costa d'Avorio da madre ivoriana e padre ghanese. Trasferitasi in Italia all'età di 8 anni, vi ha seguito tutta la sua formazione scolastica. Il suo amore per l'Africa, le ha fatto decidere di fare un'esperienza in Ghana, dove ha perfezionato quelle che sono le sue conoscenze e competenze orali e tecniche nell'ambito del giornalismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.