Amori impossibili: il problema delle caste nell’Africa occidentale

Più volte su Farafina’s Voice vi abbiamo raccontato di popoli africani. Partendo dagli Himba della Namibia, salendo dai Fulani del Mali e finendo in Etiopia con gli Hamar, si è sempre parlato di caste.

photo-1519635451045-a41d4361d495 Matt Atherton

Nel dizionario italiano Treccani, con casta si intende un “gruppo sociale chiuso e per lo più endogamo, i cui membri sono uniti da comunanza di razza, di nascita, di religione o di mestiere”.
Nobili, Fabbri, Griots (Cantori) e Schiavi sono le diverse caste che si incontrano nei popoli dell’Africa dell’ovest. Ancora oggi, queste tradizioni e realtà culturali rendono impossibili tante belle storie d’amore.
I griots sono poeti che hanno il ruolo di conservare le storie dei nobili e delle persone importanti di una comunità attraverso la tradizione orale. Infatti, i matrimoni tra nobili e cantori sono ufficialmente vietati dalle tradizioni, ma questa discriminazione non riguarda solo loro. In realtà, i matrimoni tra le altre caste non sarebbero impossibili solo che i fabbri si oppongono alle unioni tra loro e i cantori perché si considerano superiori. D’altra parte c’è la questione degli schiavi che è molto più complessa. Loro sono proprietà dei loro padroni e non possono sposarsi con nessun’altra casta.

Stranamente, le stesse pratiche sono rispettate anche dagli africani immigrati forse ancora di più. Infatti K. che è stata diseredata racconta: “Sono la prima figlia dei miei genitori ed ero la loro gioia. Ottenevo tutto quello che desideravo fino a quando iniziai a frequentare P.. Un giorno, mi venne a trovare a casa e mio padre lo cacciò via. I miei genitori e anche mio fratello mi giurarono che mi avrebbero dimenticata se avessi fatto la pazzia di sposare un “fabbro” perché erano di casta inferiore alla nostra. Io ho studiato e non potevo abbassarmi alle tradizioni. Scelsi quindi l’amore e da allora, sono morta per la mia famiglia. Mio marito mi rende felice però mi mancano i miei”.

oladimeji-odunsi-565198-unsplash
©Oladimeji-Odunsi

Di queste storie, se ne sentono e se ne vedono sempre di più. I giovani lottano per cambiare le cose, ma come per ogni cosa, ci vuole tempo.

Andress Kouakou

Immagine in evidenza di John-Mcarthur

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: