Dipo festival: quando le giovani krobo diventano donne

Una delle più belle cerimonie d’iniziazione d’Africa viene celebrata in Ghana. Si tratta della Dipo festival, un rito tradizionale molto importante per l’etnia Krobo, che consiste nella celebrazione dell’ingresso delle giovani donne in società. Dipo è dunque il rito che permette alla giovani ragazze di diventare ufficialmente donne e quindi spose e madri. Si crede che le ragazze che intraprendono questo percorso rituale prima di “toccare” un uomo diventino delle brave mogli, in quanto hanno preservato la loro verginità fino a quel momento.

I Krobo sono un gruppo etnico derivante dai Manya e Yilo Krobo che troviamo in Krobo Odumasi e Somenya, due città della Eastern region. Questi sono famosi per le loro fantasiose perline di vetro usati per fare colane, braccialetti e baya che vengono esibiti in occasione del festival.

Il festival viene celebrato tra aprile e marzo, e prima della sua celebrazione viene fatto un annuncio a tutti i padri di famiglia, le cui figlie sono qualificate per la celebrazione (in quanto vergini) per prepararle a questo importante evento. La cerimonia si svolge in due giorni, durante i quali le ragazze affrontano dei test, dei rituali e delle sfide per dimostrare la propria verginità. Il primo giorno, le ragazze sfilano in pubblico vestite con un bellissimo tessuto colorato avvolto attorno alla vita che scende fino all’altezza ginocchio e i loro petti nudi, adornati dalle coloratissime perle di vetro che sono metafora del nuovo splendore femminile acquisito. L’esposizione del petto nudo significa mostrare alla società di essere pronte fisicamente ad essere considerate donne, delle Dipo-Yi e non più bambine. Il giorno dopo alle ragazze viene fatto un bagno sacro e le viene dato da assaggiare lo zucchero da canna e arachidi .

Le ragazze vengono fatte sedere su sgabelli coperti da panni bianchi e il loro corpo dipinto con argilla colorata. Questi segni indicano la fine del rituale e le ragazze vengono mandate a casa tra canti, balli e giubilo. Una volta a casa, vi vengono confinate per una settimana e istruite su come diventare una donna krobo di successo. Sulle loro mani, vengono incisi i segni tribali e la loro testa avvolta in turbanti di pelle di elefante per garantirle fertilità.

Passata la settimana, vengono rilasciate. In seguito, sfoggiano le loro perle di vetro e i vestiti di seta o Kente e vanno in giro a salutare e ringraziare chi ha preso parte alla loro celebrazione e ritirare i loro regali.

Questo rito, così importante per i Krobo, ha uno scopo ben preciso: evitare le gravidanze precoci tra le giovani ragazze e istruirle a dovere sulle responsabilità della vita adulta. Qualora una ragazza perdesse la verginità e rimanesse incita prima di aver celebrato il suo Dipo, questa avrà come rito un kukudipo, un rito di punizione per lei e lui per non aver mantenuto la castità prima del matrimonio.

Interessante? allora metti Like e seguici
error
Niamke N. Lynda
About Niamke N. Lynda 82 Articles
Dottoressa in Lingue e culture per l’editoria e in Giornalismo e cultura editoriale, Lynda è nata in Costa d'Avorio da madre ivoriana e padre ghanese. Trasferitasi in Italia all'età di 8 anni, vi ha seguito tutta la sua formazione scolastica. Il suo amore per l'Africa, le ha fatto decidere di fare un'esperienza in Ghana, dove ha perfezionato quelle che sono le sue conoscenze e competenze orali e tecniche nell'ambito del giornalismo.