Sierra Leone: anche le prigioniere sono belle

Una donna è sempre una donna anche quando si trova dietro le sbarre e la Sierra Leone ha voluto esaltarne la bellezza, organizzando il primo contest mondiale dedicato alle detenute.

Nessun tappetto rosso, nessun sfarzo, nessun brillantini e nessun glamour, ma tanta euforia e tanto divertimento; Questo è stato il miss Sierra Leone in prigione. 10 contestanti selezionate dalle prigioni di tutta la nazione, hanno disputato la finale che decretava chi fosse la più bella: 8 di queste sono accusate di omicidio. Questo evento, intitolato “Miss carcere 2019” con il tema di “riforma e riabilita le prigioniere per una società migliore” è stato ben accolto a livello nazionale ed è stato un’occasione per uscire dalla noia della quotidianità.

La vincitrice del contest è una ventenne che sta scontando gli ultimi 16 mesi di 5 anni per aver ucciso il suo compagno, padre dei suoi 3 figli.

Nonostante il contest sia ben accetto dal popolo carcerario, c’è chi lo vede come un’atto negativo, poiché visto che viene mandato in onda sulla tv nazionale, espone le ragazze a probabili violenze una volta fuori di carcere.

Interessante? allora metti Like e seguici
error