• Dom. Ott 17th, 2021

FARAFINA'S VOICE

"La cultura non fa le persone. Sono le persone a fare la cultura. Il razzismo non dovrebbe esistere, però non vinci un biscotto se lo combatti" – Chimamanda Ngozie Adichie

TOKYO 2020ne: le olimpiadi più attese della storia

L’appuntamento con i 5 annelli a Tokyo è ormai alle porte. Migliaia e migliaia di sportive e sportivi da circa 207 stati di tutto il mondo si ritrovano nella città del Sol levante per cercare di aggiudicarsi la medaglia olimpica. In tutto questo il Covid-19 non da tregua: tra contaggi della variante delta in aumento in molte città europee e non dopo l’Europa league, anche nel villaggio olimpico ci sono stati casi di contaggio. Rapidamente in aumento nonostante i protocolli serrati, la richiesta dei giapponesi contrari ai giocchi si fa sentire sempre più forte nonostante il No alla cancellazione arrivata dal comintato olimpico.

Ormai ci siamo domani ci sarà la tanto attesa cerimonia d’inaugurazione dei giochi olimpici.  Diversamente dalla precedente olimpiade tenutasi in Brasile, i giocchi di Tokyo saranno a porte chiuse, senza pubblico e anche la sfilata degli atleti vedrà un dimezzamento nel numero di atleti per stato.
A portare la bandiera olimpica sarà la Pallavolista italiana Paola Egonu, scelta come simbolo di come lo sport abbatta veramente le barriere.

Un grande simbolo mondiale di fratellanza e lealtà, al di là dello sport

Luca Zaia, presidente della Regione Veneto

L’inaugurazione è programmata per le ore 13.00 (ore italiane) di domani. Sarà possibile seguirla in diretta tv su Rai 2, Rai Sport, Eurosport e discovery, in diretta streamming su RaiPlay, EurosportPlayer e discovery+.

Facciamo un grosso in bocca al lupo alla nostra piccola campionessa Unilez Takyi, che gareggerà nel nuoto a rappresentanza della sua nazione d’origine Ghana. Forza campionessa che facciamo tutti il tifo per te!

Lynda Niamke

Dottoressa in Lingue e culture per l’editoria e in Giornalismo e cultura editoriale, Lynda è nata in Costa d'Avorio da madre ivoriana e padre ghanese. Trasferitasi in Italia all'età di 8 anni, vi ha seguito tutta la sua formazione scolastica. Il suo amore per l'Africa, le ha fatto decidere di fare un'esperienza in Ghana, dove ha perfezionato quelle che sono le sue conoscenze e competenze orali e tecniche nell'ambito del giornalismo.

Dai, lascia un tuo parere!