• Gio. Ott 28th, 2021

FARAFINA'S VOICE

"La cultura non fa le persone. Sono le persone a fare la cultura. Il razzismo non dovrebbe esistere, però non vinci un biscotto se lo combatti" – Chimamanda Ngozie Adichie

Accra | 14esimo Campionato Africano C.A.N.A di nuoto

Da lunedì di questa settimana a domenica 17 ottobre il Ghana ospita il 14esimo campionato africano di nuoto in vasca lunga presso il Bukom International Pool e di nuoto di fondo (in mare) ad Akosombo. La competizione è divisa nella categoria junior, quindi under 18 e la categoria senior, over 18.

Il campionato sponsorizzato dal Ministero della Gioventù e dello Sport, dalla Fina, dalla Cana e dal GOC vede la presenza di circa 42 stati su 53 invitati a partecipare.


Questa è una settimana di competizione messa a dura prova dal tempo, caldo torrido alternato a pioggia visto che siamo nella stagione delle piogge ma anche dalla povera organizzazione messa in piedi dal Ghana Swimming Association. Una sola vasca all’aperto a disposizione sia per il riscaldamento che per le gare, un sistema di trasporto povero visto la grande distanza dai vari hotel in cui alloggiano gli atleti alla piscina e tanti altri aspetti organizzativi che non hanno funzionato. In aggiunta a tutto questo è stata una grande sorpresa vedere che nessun media nazionale è stato inivitato dall’associazione ospitante per riprendere l’evento e intervistare gli atleti, cosi come non è stata fatta nessuna campagna pubblicitaria nei mesi passati per mettere sotto i riflettori l’evento e fare gola agli sponsor. Gli unici media presenti erano indipendenti venuti per sentito dire.

Venendo alla gara fin’ora il Sudafrica sta collezionando una grande quantità di medaglie, visto il cospicuo numero di atleti presenti (circa 50) rispetto a tutte le altre nazioni; seguono l’Egitto e il Marocco. Per il Ghana, lo stato ospitante invece ancora nessuna medaglia d’oro. Il Team conta la presenza di 3 ragazzi/e provenienti dall’estero (Nubia Adjei dal Regno Unito, Takyi Unilez dall’Italia e Niklas Yeboah dagli USA) e 13 ragazzi/e locali. Tutti gli occhi sono puntati su due nuotatori in particolare: il campione nazionale e atleta olimpico Abeiku Jackson (categoria +18) che fin’ora ha vinto un bronzo e un argento, e la campionessa nazionale e atleta olimpica Unilez Takyi (categoria -18), che nella giornata di ieri, dopo aver vinto la batteria di 50 rana, è stata premiata dalla WISA (Women In Sport Association) per essere stata la seconda donna ad aver gareggiato alle olimpiadi per il Ghana.

Lynda Niamke

Dottoressa in Lingue e culture per l’editoria e in Giornalismo e cultura editoriale, Lynda è nata in Costa d'Avorio da madre ivoriana e padre ghanese. Trasferitasi in Italia all'età di 8 anni, vi ha seguito tutta la sua formazione scolastica. Il suo amore per l'Africa, le ha fatto decidere di fare un'esperienza in Ghana, dove ha perfezionato quelle che sono le sue conoscenze e competenze orali e tecniche nell'ambito del giornalismo.

Dai, lascia un tuo parere!